Praga, Viaggi

Praga in due giorni: città romantica

Praga-in-due-giorni

Praga è la capitale della Repubblica Ceca e cuore della Boemia (Terra dei Boi da Boiohaemum) chiamata anche “Città dalle 100 Torri” o Città d’Oro” sorge sul fiume Moldava ed è raccolta fra dolci pendii. Creativa per la sua architettura contemporanea, nota per le Opere di grandi musicisti e per la birra  dove è maggiore produttore al mondo, Praga rimane una delle città che racchiude fascino, romanticismo e modernità. Lou Reed citava:

“Praga è una città incredibile di un altro secolo, di un altro mondo. Non ho mai visto nulla di più fantastico!”

Veduta dal Ponte Carlo

Come raggiungere il centro di Praga

Il centro di Praga si trova a circa 16 km dall’Aeroporto Václav Havel e ci sono varie opzioni per arrivarci:

  • Bus 119 in circa 20 minuti dal Terminal 2 degli Arrivi porta alla fermata metropolitana Nadrazi Veleslavin della Linea Verde A. Se vi dirigete nella Città Vecchia scendete a Staromestska (centro)
  • Bus 100 arriva in circa 20 minuti porta alla fermata metropolitana Zlicin della Linea Gialla B. Zona occidentale della città
  • BUS AE (Airport Express) parte dal Terminal 1 quando uscite dall’Aeroporto sulla sinistra. Arriva in circa 33 minuti fino alla stazione Ferroviaria Nlavni Nadrazi. Vi faranno scendere di fronte a una cupola-ascensore (poi scendete le scale mobili) che vi conducono alla metropolitana dallo stesso nome della Linea Rossa C. Ho scelto questa opzione perché l’ Extol Inn, hotel dove alloggiavo, era nella zona Praga 7. Il costo del biglietto è di 60 corone circa 2.30€ acquistato sul bus. Il ritorno è dalla parte opposta difronte all’edificio Fanta

I biglietti sono suddivisi a tempo: 30 minuti  24 CZK circa € 0,93 –  90 minuti CZK 32 circa 1,25€ – 24 ore CZK 110 circa € 4,25

Tickets

EA-bus-Praga

Cosa vedere a Praga

Il mio itinerario inizia visitando la piazza della Città  Vecchia (Staré Město). Domina la Torre Campanaria del Municipio e accoglie il Prazsky Orloj, l’orologio astronomico antico e ben funzionante. Definisce le posizioni delle stelle e sullo sfondo è riportata la Terra e nella parte superiore il Cielo. All’interno un cerchio con simboli dello zodiaco e due lancette con il disegno del Sole e una della Luna.

Dalle 9 alle 23 allo scoccare di ogni ora, la scena viene catturata dalle quattro statuette vicino all’orologio rappresentante la Vanità, l’Avarizia, lo scheletro la Morte, il Turco la Lussuria. Il più temuto suona la campanella e i 12 apostoli appaiano inchinandosi ai turisti fino a quando il Gallo con il suo chicchiricchì chiude lo show. Fermata Staroměstská – Linea Verde

Orologio Astronomico

Ammirate la bellissima cattedrale di Santa Maria di Tyn, uno dei simboli religiosi più importanti di Praga che domina la Piazza Vecchia. Vero gioiello gotico boemo con le sue due Torri alte 80 metri chiamate Adamo ed Eva. All’interno l’organo più antico della città del 1600

Dirigetevi in Parizka al n. 43 di fronte all’Hotel InterContinental dove l’artista francese De Francesco Denis ideò per il Festival Sculture Line 2019 il King Kong Balls. Questa divertente scultura di bronzo e blu patina rappresenta un spassoso scimmione seduto in posa relax. Pesa 2780 kg e ha le dimensioni di 225x504x210. Divertente ed irriverente strappa una risata a chi lo visita

King Kong Balls

Ora attraversate il romantico Ponte Carlo dove ogni giorno è vissuto da musicisti, artisti che si esibiscono fra i passanti. E’ lungo 516 m e collega la città Vecchia al quartiere Malá Strana. Abbellito da trenta statue di Santi fra cui quella di Jan Pomuk ovvero San Giovanni Nepomuceno, arcivescovo di Praga nel 1389.

La storia narra che fu arrestato e gettato nel fiume dal Re Venceslao IV perché si era rifiutato di raccontargli il segreto della Regina Sofia confidato durante una sua confessione. Sfiorando la statua del Santo tutti i nostri desideri diventano realtà. Tentiamo? Fermata metrò Malostranská – Linea Verde

Nepomuceno

A metà strada del Ponte sulla destra troverete delle scalette che vi porteranno al Muro di Lennon. Dopo la sua morte avvenuta nel 1980 divenne fondamentale, per i giovani di Praga, perché le sue canzoni parlavano di unione e fratellanza. Il muro appartiene ai Cavalieri di Malta che organizzano e acconsentono i dipinti e le scritte. Nel 2014 dei Street Artist ricoprirono il muro tutto di bianco con una sola dicitura “ The wall is over” per poi essere cambiato in “The war is over”

Muro di Lennon

Se vi piacciono i graffiti e disegni visitate anche il Muro di Berlino!

Risalendo e oltrepassato Karlův Most arrivate nel quartiere di Malá Strana e noi abbiamo messo qualcosa sotto i denti e sorseggiato una birra fresca. Vi posso consigliare il famoso U-Glaubicu in Malostranke náměstí 266. Sono serviti piatti tradizionali sotto il porticato con la vista della Chiesa di San Nicola oppure nelle salette tipiche. Provate anche il prosciutto di Praga che a noi è piaciuto tantissimo. Prezzi economici

U-Glaubicu-Praga
U-Glaubicu

Assaggiate anche il famoso dolce di Praga Trdlo o Trdelnik (manicotto di Boemia) che troverete nei vari street food. Cotto alla brace e ricoperto con zucchero e noci. Farcito con cioccolato o gelato. Superlativo!

Trdlo dolcetto tipico

Continuando sullo stradone principale in Karmelitska-Ujezd con dieci minuti di passeggiata arrivate in Ulanove Drahy che vi porta alla Funicolare sulla Collina di Petrin fra vigneti (nella storia appartenevano al Re Carlo) e nei bellissimi giardini. In cima una piccola Eiffel di 63,5 metri con una scala a chiocciola di 299 scalini che è stata inaugurata in occasione dell’Esposizione Giubilare del 1891. Prezzo 150 corone (€5,80 circa). Attorno alla Torre si estende il profumato manto di rose gialle e rosse e il Labirinto degli Specchi per i bimbi

Piccola Torre Eiffel

Giardino-rose-Praga

Dalla Collina si può arrivare al Castello di Praga tramite una scalinata e una camminata fra la natura dove potete scattar foto ai tetti rossastri della città. Se arrivate a mezzogiorno assisterete al cambio della guardia con il rito della bandiera accompagnato da trombe e fanfara. Più semplice di quello di Londra a Buckingham Palace ma pur sempre emozionante

Praga
Cambio-Guardia-Praga
Cambio della Guardia

Il Castello di Praga è la residenza del Presidente Ceco ed è considerato uno dei più grandi al mondo. Fu anche sede del Regno di Boemia e dell’Impero Asburgico. All’interno delle mura la meravigliosa ed incredibile Cattedrale di San Vito fondata nel 1344 su altre due strutture fra cui una rotonda pre-romana del 925 e una basilica  a tre navate con due torri. Qui si svolgevano le incoranazioni dei reali e conservate le relique dei Santi Patroni. L’ingresso alle mura è libero e solo nella prima zona della Chiesa, la parte storica e campanile a pagamento

St. Vitus Cathedral

Nel quartiere Nové Město si esibisce la Casa Danzante (Tancici Dum in ceco) nominata inizialmente Fred & Ginger dai famosi ballerini F. Astaire e G. Rogers . E’ stata costruita nel 1994 dall’architetto Vlado Milunic e Frank Gehry. La sua particolarità è la riproduzione di una movenza di danza  di un’architettura surrealista. Noi siamo saliti sul roof dell’hotel per raggiungete il bar che fa accedere al belvedere dove la vista di Praga e del fiume Vltava è spettacolare. L’entrata è di 100 CZK oppure ordina un caffè a testa. Fermata metrò Karlovo náměstí – Linea Gialla

Casa Danzante

Non perdetevi la Statua di Franz Kafka raffigurante l’immagine del famoso poeta composta da 42 strati di lamiere in acciaio che ruotano e si scompongono senza sosta con un meccanismo autonomo. L’opera strabiliante realizzata da David Cerny nel 2014 vuole simboleggiare i suoi tormenti e inquietudini. Si trova in Spalena 2121 nella piazza del Centro Commerciale Quadrio. Fermata successiva Metrò Národní třída – Linea Gialla

Statua Kafka ruotante

 Magica e maledetta

Kafka Franz

Vi  consiglio di visitare una città con tanto fascino come Cracovia