Natura

Il sentiero di San Romedio scavato nella roccia e il Santuario

Il-Sentiero-nella-roccia-di-San-Romedio

Il sentiero di San Romedio scavato nella roccia è uno dei percorsi più suggestivi ed adrenalinici del Trentino che parte della località di Sanzeno fino ad arrivare al caratteristico Santuario meta di venerazione e pellegrinaggio. Il percorso si trova a picco sul canyon e attraversa la natura più vera e pura con scenografie spettacolari da togliere il fiato. Una passeggiata ricca di emozione che ti farà battere il cuore!

Il-sentiero-nella-roccia-di-San-Romedio-adrenalina

Per raggiungere Sanzeno dove parte il sentiero a piedi imboccate l’autostrada del Brennero con uscita San Michele all’Adige per poi seguire Cles. Arrivati al bivio di Dermulo, prendete la direzione Fondo-Mendola. Dopo dieci minuti sarete arrivati a destinazione. Se invece seguite le indicazioni per San Romedio (vedrete un grande cartellone) arriverete direttamente al Santuario, percorrendo la strada immersi nella selva

Il-Sentiero-nella-roccia-di-San-Romedio-indicazioni

Volendo trascorrere una giornata all’insegna del benessere ma allo stesso tempo facendo qualcosa di avvincente e dinamico, in una domenica invernale soleggiata, abbiamo deciso di immergerci nella natura della Val di Non. Dopo aver parcheggiato vicino alla Chiesetta del paesello, abbiamo camminato per un breve tratto circondati da meli imbiancati. Una bellissima cornice!

Successivamente ci siamo addentrati in un bosco fitto, rifugio di molte specie come il Falco Pellegrino e il Gheppio, rapaci che costruiscono il loro nido tra le rocce. Noterete anche un solco d’acqua di torrente che dalla montagna si è creato un piccolo sbocco nel passaggio

Il-Sentiero-nella-roccia-di-San-Romedio-meli

Siete pronti? Ecco che inizia il viaggio avventuroso: possiamo defenirlo temerario ma entustiasmante. Il percorso è scavato nella roccia erosa e un tempo era un canale d’irrigazione ottocentesco

Il-Sentiero-nella-roccia-di-San-Romedio-canyon

La stradina è stretta e a strapiombo ma in sicurezza per la presenza della staccionata e dalla corda d’acciaio che è utile in alcuni tratti difficili. La conformità della catena montuosa vi costringerà ad abbassare la testa per passare ma non preoccupatevi perché non c’è nessun pericolo. Il tragitto, di 2.5 km circa, è adatto a tutti anche ai bambini ed è percorribile in un’ora. Premunitivi di scarpe da trekking e abbigliamento conforme. E’ accessibile anche ai nostri amici pelosi. La prossima volta infatti  porterò il nostro bel Brecha, un tenerone golden retriver

Il-Sentiero-nella-roccia-di-San-Romedio-tragitto

La vista del paesaggio desta grande meraviglia per la sua bellezza. Unico e sbalorditivo. Vi regalerà grandi emozioni: batticuore, adrenalina e qualche brivido se vi sporgerete per guardare in basso. I suoi scorci paesaggistici sono incredibili e immortalerete scatti mozzafiato. Edward Abbey cita:

Possa il vostro cammino essere tortuoso, ventoso, solitario, pericoloso e portarvi al panorama più spettacolare

Il-Sentiero-nella-roccia-di-San-Romedio-panorama

Attraversato un altro tragitto innevato, scendete sulla strada asfaltata e alzate lo sguardo perché vi apparirà lo sperone di roccia alto 90 m dove è incastonato il Santuario di San Romedio risalente all’anno mille. La chiesa è dedicata all’Eremita da cui prende il nome che nato da una famiglia benestante donò, dopo un pellegrinaggio a Roma, tutti i suoi beni per poi ritirarsi nel monastero

Santuario-San-Romedio-sperone

Santuario-San-Romedio

Una leggenda narra che il Santo abbia cavalcato un orso perchè aveva sbranato il suo cavallo che utilizzava per arrivare a Trento. Ed è proprio da tale racconto che, nel marzo 2013, nella zona faunistica del convento, nata per accudire animali vissuti in cattività, è accolto un orso di 300 kg in passato acquistato illegalmente, sfruttato e rinchiuso in gabbia.

Recuperando così la vecchia tradizione del Santuario che soccoreva gli animali, Bruno, trascorre le sue giornate in un ambiente più consono dove è anche possibile avvistarlo quando non è in letargo. Io, purtroppo, non sono riuscita ad vederlo

Il Santuario è costituito da cinque chiesette sovrapposte unite da una scalinata di 131 gradini che accolgono affreschi raffiguranti la Madonna con Bambino e l’Ultima cena. Ora è protetto e custodito dai frati dell’Ordine francescano d’Assisi che ricevono più di 200.000 visitatori annuali. La struttura ingloba anche un negozio di souvenir e un bar dove sostare dopo la lunga camminata. Se salite fino al punto più alto della chiesa, affacciatevi al balcone dove godrete di una prospettiva favolosa e vertiginosa! Info a San Romedio

Santuario-San-Romedio-interno

Santuario-San-Romedio-balcone

Vi consiglio di visitare il Lago di Tenno in Trentino: un vero e proprio diamante con colori fantastici