Italia, Viaggi

Follina Treviso: il borgo visitato da Robbie Williams

Follina è un piccolo borgo adagiato ai piedi delle Prealpi Trevigiane-Bellunesi nella Valdobbiadene, zona vinicola per eccellenza. Il piccolo villaggio, assieme ad altri 14 comuni fa parte delle Colline del Prosecco Patrimonio dell’Umanità. Si narra che l’origine del nome derivi da Furina, la divinità delle acque in movimento e grazie alle sue numerosi sorgenti, divenne un importante centro-lavorazione di lana che portò il paese al massimo della produttività. A Follina, la musica è scambio di emozioni, cultura e accoglie concerti, spettacoli, tanti artisti fra cui il cantante Robbie Williams che soggiornò, nel 2018, all’Hotel Villa Abbazia

Italia, Viaggi

Cosa vedere a Treviso e dintorni: “gioiosa et amorosa”

Treviso nasce nel cuore della Pianura Veneta adagiata sul fiume Sile e circondata da antiche mura progettate da Fra’ Giocondo da Verona. Nel medioevo era ricordata con l’appellativo di marca gioiosa et amorosa” per l’avvicendarsi di allegre feste cavalleresche e per la grande fonte di ispirazione che la città sprigionava, regalando agli artisti estro, creatività e attimi gioviali nel sorseggiare, degustare vini e raffinatezze locali. Definita “Little Venice” (piccola Venezia) con i suoi innumerevoli canali e ponticelli fra palazzi rinascimentali e romantici mulini rievoca un’atmosfera suggestiva dal fascino ammaliante

Italia, Viaggi

Cosa vedere ad Asolo: città di letterati e dei cento orizzonti

Asolo è un incantevole borgo medievale in provincia di Treviso tra la pianura veneta e i Colli Asolani. Fu definito da Giosuè Carducci la “Città dai cento orizzonti” per i suoi dolci saliscendi fra ulivi, cipressi regalando un panorama infinito, senza tempo. Amata da letterati, artisti fra cui l’esploratrice Freya Starks, Eleonora Duse musa di D’Annunzio, il poeta Robert Browning dedicando “Asolando” e poi il Palladio, Canova che contribuirono a renderlo un luogo fiabesco e suggestivo

Italia, Viaggi

Cose da fare a Palermo: chiese, mare, cibo

Palermo è capoluogo della Sicilia ed è una delle città più antiche. Ha un enorme patrimonio artistico-culturale e ne avrete riscontro visitando le numerose chiese, cattedrali riconosciute come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Città di delizie con i suoi straordinari dolci come la cassata o il cannolo e dallo street-food nei mercati colorati. Non dimentichiamo le sue spiagge dal mare cristallino che non hanno nulla da invidiare alle altre isole. Siete pronti ad esplorare questo angolo incantevole ?

Italia, Viaggi

Cosa vedere a Montagnana: città murata

Montagnana è una piccola e distinta cittadina della provincia di Padova nel Veneto. E’ stata inserita nell’associazione dei Borghi più belli d’Italia grazie alla sua cinta medievale carrarese lunga ben due km. E’ attorniata da merlature guelfe alte quasi 8 metri e da 24 torri che venivano utilizzati per difendersi dal nemico in caso di attacco. La straordinaria muraglia racchiude il centro storico  nascondendo piccoli gioielli che andremo a scoprire

Italia, Viaggi

Il Vittoriale degli Italiani: casa del poeta Gabriele D’Annunzio

Il Vittoriale degli italiani sono la casa-museo di Gabriele d’Annunzio dove sono conservati oggetti importanti, libri rari, ricordi, momenti della sua straordinaria vita inclusi l’Anfiteatro, la Nave Puglia, il Mas 96, il Mausoleo, il museo “l’Automobile è femmina”, D. Segreto e il parco. L’incantevole residenza, detta Prioria, apparteneva fino al 1918 al tedesco Henrich Thode che visse con la moglie Daniela Von Bulov, nipote di Franz Liszt, il famoso pianista. A causa della guerra furono obbligati a fuggire e a venderla al Poeta. Ristrutturata dall’architetto Maroni, il Vate ci abitò dal 1921 al 1938 dove trascorse gli ultimi suoi anni lontano dai rumori della guerra.  Si affaccia sul Lago di Garda a Gardone Riviera (BS) e gode di una vista ineguagliabile. A tal proposito, un suo verso cita:

Castelli, Italia

Castello di Arco in Trentino: un romantico dipinto

Il Castello di Arco in Trentino svetta su un imponente sperone roccioso circondato dal Monte Brione, dominando l’alto Garda. Prende il nome da Arx che significa fortezza e la sua costruzione fu intorno all’anno mille dai nobili liberi. Nel 1196 Federico d’Arco lo dichiarò un bene per la comunità della Pieve di Arco. La sua posizione lo rende di una bellezza unica e romantica tanto da ispirare importanti artisti come Rainer Rilke, Vasco Pratolini che vi soggiornò per cure mediche. Nel suo Diario Sentimentale lo citò:

Italia, Viaggi

Mercatini di Natale ad Arco in Trentino

Uno dei mercatini di Natale più caratteristici nel Trentino è sicuramente rappresentato dalla cittadina di Arco. Nel corso degli anni si è valorizzato diventando sempre più importante e coinvolgente, tanto da richiamare migliaia di visitatori anche stranieri. Non a caso è ricco di grandi eventi, attività, poesia, esibizioni di artisti da stradaesplorazione del centro storico e per i piccini l’escursione con un simpatico asinello! Pronti a scoprire l’atmosfera magica di Arco?