Borghetto sul Mincio e dintorni

Borghetto sul Mincio: il villaggio dei Mulini ad acqua

Borghetto-sul-Mincio

Borghetto sul Mincio è un incantevole villaggio medievale posizionato a sud del Lago di Garda confinante con Veneto e Lombardia. L’abitato fu edificato nel periodo longobardo fra il VI e VII secolo sulla riva del fiume accanto a un importante guado nominato “Curtis Regia” che era il punto dove venivano riscossi i dazi per l’attraversamento fluviale

Durante il periodo della Serenissima fra il 1400 e 1796  il paesello divenne centro agricolo e furono costruiti decine di mulini ad acqua che servivano per la macinazione del grano e la pilatura del riso. Negli ultimi anni Borghetto ha conosciuto un’espansione turistica di gran rilievo e grazie alla sua unicità naturale, storica, enogastronomica è annoverata come uno dei Borghi più belli d’Italia

Borghetto-sul-Mincio

Dove alloggiare a Borghetto 

Il Bed and Breakfast Valledium è una struttura immersa nel verde, caratterizzata da quiete e pace, lontano da rumori nonostante sia a pochi metri dal centro di Borghetto. Il proprietario mi raccontava che il posto era una classica casa di campagna con stalla comprata dal nonno a fine guerra. Nel corso degli anni venne ristrutturata fino a pochi anni fa quando nacque questo angolo di paradiso che Mauro cura personalmente in ogni dettaglio

Le camere sono molto spaziose con finestre infinite ad ingresso indipendente e sono dedicate ai Dei della mitologia greca. La mia recava il nome di Poseidone e aveva toni bianchi e rosa con dettagli vintage. Raffinatezza e ricercatezza sono motivo di prestigio per il Valledium. Le lenzuola e cuscini sono profumate da una lavanda speciale donando benessere 

Camera Valledium

Il fiore all’occhiello va ricercata nella super colazione preparata per ogni ospite in maniera diversa. Non trovate il classico buffet ma qualcosa di speciale come la mousse al cioccolato, la cheese cake, crostatine artigianali, brioche, frutta freschissima e tante sfiziosità per il palato cucinate al momento. Il tutto in un’atmosfera magica fra il canto degli uccellini, fiori delicati e mici coccolosi

Colazione-B&B-Valledium

Ogni piccola richiesta verrà soddisfatta e Mauro vi aiuterà ad organizzare qualsiasi tour, vi darà tantissimi consigli su cosa vedere nei dintorni e renderà speciale la vacanza

Booking.com

Cosa visitare a Borghetto sul Mincio

Borghetto è un piccolo gioiello incastonato fra le colline Moreniche e baciato dalle rive del Mincio dove il tempo sembra essersi fermato per raccontare scene di vita passata. Questo posto incantevole conserva la storia di tre antichi mulini ad acqua funzionanti e un contemporaneo angolo degli Innamorati con i suoi lucchetti colorati e le promesse del cuore

Borghetto-sul_Mincio

Passeggiate sul famoso Ponte in Legno di larice ristrutturato nel 2017 ma risalente al XI secolo quando i Templari lo costruirono assieme al Monastero di S.Maria per dare aiuto ai pellegrini. La vista della Rocca con i suoi giochi d’acqua e i cigni, anatre che attraversano soavi il fiume, regalano una cornice spettacolare e mille scatti scenografici.

Scesa la sera, il borgo si trasforma di luci inaspettate e avvolge il paesaggio in un’atmosfera romantica sotto il cielo stellato

Ponte-legno-Borghetto

Borghetto-sul-Mincio

Per fronteggiare l’invasione nemica, nel 1393 Gian Galeazzo Visconti, duca di Milano fece innalzare un’opera unica e memorabile: il Ponte Visconteo. Lungo 650 m, alto circa 8 metri è uno dei punti paesaggistici più affascinanti del luogo e offre una veduta da cartolina

Unito al Castello Scaligero da cortine merlate fu inaugurato il 28 ottobre 1930 e bombardato con la seconda guerra mondiale. Nonostante ciò non ha scalfito la sua bellezza eterea. Un luogo ricco di fascino e magia

Ponte-Lungo-Borghetto

Borghetto-sul-Mincio

Targa-Ponte-Visconteo-Borghetto-sul-Mincio

Dal 1993 i ristoratori valeggiani organizzano, sul Ponte Visconteo, una cena regale in una lunga tavolata e vengono preparati circa 600mila tortellini rigorosamente fatti a mano. Si celebra la Festa del Nodo d’Amore. La Leggenda nasce dalla storia romantica fra il Capitano Malco e la bella Ninfa Silvia.

E’ un evento importante commemorato in giugno a cui non si può mancare. Ottimo cibo, vino eccellente e tante risate in compagnia. I biglietti si possono acquistare direttamente sul sito  Festa Nodo d’Amore mentre negli anni precedenti si trovavano solo dai ristoratori

storia-leggenda-nodo-damore

A pochi metri dal centro di Borghetto si nasconde dalla vegetazione (ma ben visibile dalla Torre del Castello) una straordinaria costruzione chiamata “Casa dell’Acquaiolo” in stile eclettico e datata 1900. Venivano conservate le tubazioni per la regolazione delle acque fluviali. La proprietà è del Comune di Valeggio e l’interno non è visitabile

Casa-Aquaiolo-Borghetto

Da Borghetto, attraverso una scalinata, si raggiunge il Castello medievale risalente al XII secolo che sulla sommità della collina domina la Vallata. Il Maniero faceva parte di una opera difensiva voluta da Mastino II Della Scala che arrivava fino al Castello di Villafranca e concludeva nelle paludi di Nogarole Rocca

Lungo 16 km faceva parte di un sistema di fortificazione nominato Serraglio scaligero. Per godere di un panorama strepitoso salite sulla Torre del Mastio. Aperto nei weekends a soli 2€

Castello

Rilassatevi al Parco Sigurtà, un meraviglioso giardino di 600.000 mq che accoglie tantissime varietà di fiori e piante come i colorati tulipani. Essi rappresentano la seconda fioritura più nota in Italia e nel 2019 ha vinto il World Tulip Award. Sono ospitate circa 30.000 rose,  ninfee e fior di loto acquatiche. Visitate il Castelletto che ha ospitato scienziati e premi nobel, il tempietto detto Eremo, la Meridiana e il Labirinto composto da 1500 Tassi alti due metri

Una piccola curiosità: nel giardino, che fu aperto al pubblico nel 1978, era possibile accedere solo con l’autovettura che veniva chiamata “autovisita” ora invece è percorribile unicamente a piedi. L’entrata è di 14.40€ ma in centro a Borghetto i ristoratori vendono i biglietti  scontati

Vicino al Parco si trova l’elegante Villa dei Conti Maffei, signori di Valeggio,  realizzata dall’architetto Pellesina nel 1649. Successivamente la dimora fu acquista da Carlo Giuseppe Sigurtà trasformando il Brolo retrostante “Villa alla Quercia” in un meraviglioso giardino botanico dove ha accolto personaggi storici importanti. Il luogo è aperto solo per eventi privati e da luglio 2020 in via eccezionale si può visitare la location con i suoi affreschi

Villa-Maffei-Sigurtà

Dove mangiare a Borghetto sul Mincio

E’ il tortellino il piatto forte di Borghetto che dovete assolutamente provare! A me piace tantissimo e mia nonna li cucinava ogni domenica in brodo o in burro e salvia. Vi metto la Ricetta se desiderate proporli sulle vostre tavole.

Il luogo dove assaporare dei gustosi tortellini è Il Pastificio Remelli, in centro a Valeggio sul Mincio. E’ gestito da Luciana e Guido che nel 1988 hanno aperto questo negozio di pasta fresca per poi trasformare la cantina in angolo di ristorazione.

I loro prodotti sono freschissimi e degusterete i classici alla carne oppure i tortelloni ripieni di ricotta e spinaci, zucca o salmone al nero di seppia e altre specialità. Non ve ne pentirete anche perché i prodotti sono preparati da circa venti pastaie esperte e creati interamente a mano. Il ristorante è aperto solo a mezzogiorno e rare volte alla sera.

Se invece desiderate rimanere a Borghetto, a pochi passi dal bed and Breakfast vi consiglio “I Giardini di Borghetto” un locale interamente ristrutturato a gestione familiare dove vengono serviti piatti tipici e casarecci e i vini tipici della zona. Le torte sono squisite e preparate come una volta

Nei miei pomeriggi invernali mi soffermo a prendere un caffè e ad assaggiare queste delizie. La chicca del ristorante è l’organizzazione di Cooking Class dove la cuoca Ivana insegna a tirare la pasta e a preparare i tortellini nodo d’amore per poi darne un assaggio. Un’esperienza divertente adatta anche ai piccini

Tortellini-Borghetto-sul-Mincio
Tortellini di Valeggio

Nel 1954 a Borghetto sul Mincio e sul Ponte Visconteo vennero fatte alcune riprese  del film Senso del regista Luchino Visconti che riguardavano scene di battaglia e lui si stabilì nella scuola elementare di Valeggio